Il nuovo brand di abbigliamento Johnny Rapina

Nasce poco più di un anno fa a opera di Peter Criscione il marchio d’abbigliamento Johnny Rapina. Come racconta lo stesso titolare nel suo sito, già a 8 anni aveva la passione per le moto, mentre il suo primo lavoro, sei anni dopo nel 1987, è stato quello di vendere le magliette ai turisti tedeschi sulle spiagge di Rimini. Dato che non tutte le grafiche gli piacevano, ha iniziato a disegnarle per sé e i suoi amici.

Alcune grafiche sono ispirate a marchi o personaggi del mondo della moto ma anche a film mitici come The Warriors (I guerrieri della notte) o ancora Gangs of New York. Altre ancora, così come lo stesso marchio Johnny Rapina, traggono la loro origine dalle esperienze personali e dal vissuto di Peter.

Il marchio Johnny Rapina, il cui logo è presente anche in una della sue T-shirt più vendute, rappresenta un po’ il sogno di Peter: un’azienda immaginaria a gestione familiare che, tra i vari servizi, effettua il recupero crediti a modo suo e che regola i conti con tutto ciò che di più odiato c’è e che non funziona nel “sistema Italia”, a partire da banche, assicurazioni, agenzie di riscossioni crediti, ecc. Il motto che campeggia su ogni etichetta dei suoi prodotti è infatti: “È più criminale fondare una banca, che rapinarla”.

Tra le numerose T-shirt proposte, classica e imperdibile quella con il “logo aziendale” Johnny Rapina, la prima di una lunga collezione, che include anche grafiche dai nomi evocativi come “Miscela 3%”, la percentuale giusta che si usava sui motorini truccati al posto della raccomandata 2% sui mezzi di serie.

Immancabile poi per ogni biker che ne conosca davvero il significato, la grafica “Respect”, così come un tributo al Drag Racing con “Championship”, mentre dedicata ai pazzi che sfidano la forza di gravità in moto è “Wall of Death”. Una serie di altre aziende immaginarie decorano altre proposte come Barber Shop, Motoclub Pistone, Kaatz Callaghan, Catena Garage.

Coney Island” è invece dedicata alla celebre località alla periferia di New York, dove i Guerrieri del film di Walter Hill avevano la loro sede. Altra ispirazione cinematografica per “The Butcher”, che ritrae William Cutting detto "Bill il Macellaio", leader dei Bowery Boy in Gangs of New York e personaggio realmente esistito con il nome di William Poole. Ci sono anche proposte più irriverenti come la “Hot Milf”, la cui grafica si ispira alle macchinine Hot Wheels, ma è invece dedicata ai più grandicelli che conoscono il significato di quell’acronimo.

Non può mancare una dedica a uno dei marchi italiani più gloriosi, Moto Guzzi, cui è dedicata la grafica “Mandello”, o ancora, tra le nuove proposte per il 2015, la “Ferropieno F.li Boselli” dedicata ai fondatori del marchio motociclistico FB Mondial del 1929. La nuova grafica “Old Legend” (Maleducati) è invece ispirata a Enrico Lorenzetti, pilota del passato il cui motto “Se in curva ti senti sicuro vuol dire che vai troppo piano, se senti un brivido vuol dire che vai troppo forte” viene riproposto sulla T-shirt a lui dedicata.

Tra le cinque nuove grafiche appena realizzate spicca anche la “The Bowery”, ispirata allo storico quartiere di New York, culla del punk e rock americano, dove nel film cult del 1979 The Warrios  i Punks di Manhattan, la gang sui pattini, si scontra con i Guerrieri. Dall’amicizia e collaborazione con Massimo Palmieri, in arte “Flash#1”, è nata invece l’omonima T-shirt dedicata al Pinstriping, con un tributo a Von Dutch, il padre fondatore della Kustom Kulture. Ultima tra le nuove proposte, la “Schiacciasassi” con una divertente scritta sul retro: “Prima di mettere in moto date il segnale”.

Le T-shirt sono in vendita a partire da 27 euro, fino a un massimo di 29 euro, disponibili in 8 colori differenti nelle taglie da S a XXL. Johnny Rapina ha aggiunto alla sua collezione una serie di borse messenger realizzate in tessuto Denim e una simpatica collezione di grembiuli da cucina “Parannanza”, da regalare alla mamma, alla fidanzata o per cimentarsi in cucina. Le borse costano 35 euro, i grembiuli 23 e sono disponibili con un selezione delle grafiche più popolari del marchio. I prodotti si acquistano sul sito ma, dopo l’ultima trovata della valigia piena di dollari con la faccia di Elvis, esposta al Motor Bile Expo, troverete Peter e il suo stand ai prossimi principali eventi biker italiani.

www.johnnyrapina.com

di Lorenzo Rinaldi © riproduzione riservata Low Ride Srl

 

© LOWRIDE | 06/02/2015
cNEWS
13/09/2018 Torino Custom Show
1 2 3 4 5 NEXT LAST