Super Cub e Monkey tornano nella gamma Honda 2022 (1a parte, Super Cub)

Per gli amanti del vintage che cercano un mezzo cittadino che non sia il solito “plasticone”, ecco due prodotti fuori dagli schemi, marchiati Honda, che stuzzicano anche la fantasia dei customizer di tutto il mondo.

Super Cub C125 e Monkey 125 tornano nella gamma europea di Honda. Con il nuovo motore raffreddato ad aria omologato Euro 5, i miglioramenti del telaio per aumentare il comfort di guida e le straordinarie nuove varianti cromatiche disponibili, questi due mezzi, tra i più longevi e iconici di Honda, sono pronti a far continuare a sorridere e divertire tutti i loro clienti europei. Oggi vi proponiamo il Super Cub C125.

Il primo Super Cub C100 fu lanciato nel 1958, in occasione del 10° anniversario di Honda. Progettato da Soichiro Honda e Takeo Fujisawa, aveva un semplice obiettivo: "la gioia di avere un ruolo utile nella vita delle persone".

Quasi 60 anni dopo, nel 2017, è stato realizzato il 100 milionesimo esemplare di Super Cub, che è così divenuto il veicolo a motore più venduto al mondo. E in tutto questo tempo, il Super Cub ha conservato i semplici attributi di stile, affidabilità, efficienza e pura praticità, ottenendo in questo modo esattamente ciò che volevano Soichiro e Takeo: promuovere e assicurare la mobilità delle persone.

Fino al 2018 il Super Cub era disponibile solamente in Giappone e in Asia Sudorientale, dove è stato a lungo popolare tra gli utenti professionali, come ad esempio i postini giapponesi, e dove è molto apprezzato come mezzo di trasporto privato. Consapevole del panorama demografico urbano europeo nel suo complesso, composto sia da giovani che da adulti alla ricerca di un veicolo retrò, ma allo stesso tempo affidabile e dallo stile accattivante, nel 2018, Honda presenta il nuovo inconfondibile Super Cub C125, ultima evoluzione del mitico Super Cub, scrivendo così un nuovo capitolo della sua lunga storia.

Per il modello 2022 il Super Cub C125 è ulteriormente migliorato, assecondando le esigenze del pubblico europeo. Se da una parte il look senza tempo è rimasto immutato, dall’altra il nuovo motore Euro 5 e gli aggiornamenti ricevuti contribuiscono a rendere il Super Cub iconico ma moderno, proprio come avrebbero voluto Soichiro e Takeo.

Solido ed efficiente, il nuovo motore da 124 cc raffreddato ad aria del Super Cub C125 mixa alcuni dettagli del propulsore dell’attuale C110 (con carter opportunamente ridisegnati), disponibile sul mercato giapponese, con la testata a due valvole monoalbero della MSX 125 Grom 2021.

Honda Super Cub può ora contare su questo nuovo e più potente motore monocilindrico raffreddato ad aria e dai consumi eccezionali: oltre 66 km/l. Con un serbatoio da 3,7 litri, l’autonomia è di quasi 250 km.

Alesaggio e corsa misurano 50 x 63,1 mm, con un rapporto di compressione pari a 10:1. La potenza massima è ora di 9,8 CV (7,2 kW) a 7.500 giri/min, con una coppia massima di 10,4 Nm a 6.250 giri/min.

Il cambio è a 4 rapporti, gestito dalla classica frizione automatica centrifuga, quindi senza leva della frizione sul manubrio e con pedale a bilanciere. L’agile Super Cub si trova perfettamente a suo agio sulle strade trafficate della città e, insieme ai perfezionamenti messi in atto sul motore, è stato migliorato anche il comfort alla guida attraverso la revisione delle sospensioni, così da rendere la guida urbana ancora più fluida.

L’iconico design a “S” del Super Cub è rimasto invariato ed ora può contare anche sulla sella biposto e sulle pedane passeggero, senza dimenticare le luci full-LED. Inoltre, con il nuovo modello, in vendita a 3.690 euro, sarà disponibile anche la nuova e accattivante colorazione “Matte Axis Grey Metallic” che, in perfetto stile Super Cub, rende omaggio al modello originale del 1958 riproponendo la classica sella rossa.

www.honda.it

di Lorenzo Rinaldi © riproduzione riservata Low Ride Srl

© LOWRIDE | 22/02/2022
cNEWS
20/09/2022 Rombo di Tuono
1 2 3 4 5 NEXT LAST